Confini tra Regno d’Italia e Regno dei Serbi, Croati e Sloveni 1924 (Accordo di Roma)

Confini


I confini tracciati con il trattato di Rapallo vennero modificati nel 1924 nella zona di Fiume.
Lo Stato Libero di Fiume ebbe un'esistenza breve, turbata da agitazioni e incidenti provocati dai nazionalisti italiani, fino all’occupazione del municipio da parte di fascisti fiumani e triestini che instaurarono una breve dittatura, a cui seguì un periodo di governo commissariale.
In base agli Accordi di Roma del 27 gennaio 1924, lo Stato Libero di Fiume cessò di esistere e il suo territorio fu diviso tra Regno d'Italia (annessione della città e parte della costa fino all’ex confine) e Regno dei Serbi, Croati e Sloveni (annessione della parte settentrionale dello Stato Libero di Fiume e di Porto Baross).


Galleria immagini



Della stessa tematica